cardillo design| Indie-guestAnna MAria Cardillo - handmade accessories | | Indie-guest
this ain’t no disco (it’s where we work)
19 aprile 2010
riccardo wilczek
2 maggio 2010

cardillo design, un nome ma anche un luogo “dove disegno, ago, filo, colore, uncinetto e materiali diversi come pelle, rafia combinati a metalli più o meno preziosi si trasformano in accessori e non solo… dove la curiosità e la ricerca verso tecniche tradizionali di lavorazione manuale si combinano a nuovi linguaggi espressivi…”

architetto e designer con la quale condivido la città di appartenenza, anna maria cardillo, si è formata in quel di firenze, città di radicata bellezza, e si è fatta conoscere nel mondo con una collezione di accessori in pelle e rafia.
qui di seguito, una breve intervista per conoscerla meglio e curiosare tra le sue creazioni.

anna maria, quando e come hai cominciato?
ho sempre avuto la passione per il fashion, non per quello marcato da grandi firme, che spesso trovo poco interessante ancora ora, ma per i fashion designer di nicchia, quelli che sperimentano in barba alla grande distribuzione, per i creativi che osano anche nelle forme e nell’espressività delle loro linee.

già ai tempi dell’università mi dilettavo a realizzare collane con materiali più disparati: spago, perline e materiali recuperati come gomma, etc.
collane che poi regalavo o tenevo in conto-vendita in quei negozietti, a Firenze ce ne sono sempre diversi, che vendono abbigliamento e accessori handmade; oppure decoravo e personalizzavo abiti comprati o borse, ogni tanto mi capita di farlo anche ora, grazie anche al grande insegnamento di mia nonna nella lavorazione all’uncinetto o ai ferri da maglia.
I miei accessori sono nati quindi naturalmente, senza decisioni e pianificazioni di sorta.

quali sono le tue occupazioni principali?
mi occupo di architettura e design, per le quali è fondamentale il processo progettuale e creativo, ma anche tecnico e realizzativo. questo mi aiuta, insieme alla passione di cui sopra, a pensare, ormai nei ritagli di tempo, alla realizzazione di accessori come collane o borse e perchè no, anche abiti.

cosa ti ispira?
spesso l’idea per un progetto scaturisce dal toccare un materiale, venire colpiti da un colore e spesso dal voler approfondire una tecnica di lavorazione di questo o quel materiale.

come svilupperai le tue collezioni?
sono interessata alle tecniche del tricot, mi piacerebbe sperimentare meglio l’uso dell’uncinetto così come quella del telaio artigianale, magari utilizzando materiali non proprio consoni a queste lavorazioni.
oppure contaminarle con altre tecniche meno legate alla tradizione, vedremo!
Questa prima collezione, caratterizzata da pochi pezzi tutti unici,  è stata un po’ il mio biglietto da visita e grazie al sito on line ormai da circa un anno, ho ricevuto diverse richieste ancora da valutare.
Intanto sto pensando alla prossima collezione, probabilmente non solo accessori per la donna ma anche complementi per la casa come tappeti anche da appendere.

dove potremo acquistare i tuoi gioielli?
Per acquistarli, consiglio il contatto diretto tramite il sito www.amcardillo.com

grazie, anna maria!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>